02.07.20

Riapertura Fondo EnERgia: finanziamenti per Imprese ed ESCo con sede in Emilia Romagna

Il Fondo interviene concedendo finanziamenti a tassoagevolato per progetti di “green economy” ed efficienza energetica per leImprese e le ESCo con sede in Emilia Romagna.

La Regione Emilia Romagna ha costituito nel 2016 il FondoEnERgia, fondo rotativo multiscopo di finanza agevolata a compartecipazione privata, per finanziare chi, nel settore energia, intende sostenere interventi di green economy, volti a favorire processi di efficientamento energetico nelle imprese e l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili al fine di aumentarne la competitività.

I destinatari dei contributi sono rappresentati dalle Imprese (PMI e grandi), dalle società d’area, dai soggetti gestori di aree produttive e dalle ESCo per gli interventi ammissibili a favore delle imprese, che possiedano determinate caratteristiche riportate nelle Linee Guida del Fondo (scaricabili qui).

Il Fondo finanzia interventi in linea con la priorità di investimento 4b del POR FESR 2014/2020, per la promozione dell’efficienza energetica e dell’uso di energia rinnovabile delle imprese.

A titolo puramente esemplificativo, potranno essere finanziati:
1) interventi volti all’efficienza energetica ed alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti nell’unità produttiva oggetto dell’intervento, quali:
    a. interventi su edifici (rivestimenti, infissi isolanti, coibentazioni, pavimentazioni, ecc.);
    b. interventi sui processi produttivi (installazione di impianti ad alta efficienza energetica,
        sostituzione di motori elettrici, inverter, rifasamento, gruppi di continuità, utilizzo di energia
        recuperata dai cicli produttivi, ecc.);
    c. sistemi di gestione e monitoraggio dei consumi energetici;

2) interventi volti alla produzione di energia da fonti rinnovabili, privilegiando quelle in autoconsumo, nonché gli impianti di cogenerazione ad alto rendimento ai sensi della Direttiva 2012/27/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio.

Il Fondo interviene concedendo FINANZIAMENTI A TASSO AGEVOLATO CON PROVVISTA MISTA, derivante per il 70% dalle risorse pubbliche del Fondo (Por Fesr 2014-2020) e per il restante 30% da risorse messe a disposizione dagli Istituti di credito convenzionati.

I finanziamenti, nella forma tecnica di mutuo con rientri trimestrali a scadenze fisse, possono avere durata minima di 36 mesi e massima di 96 mesi (compreso eventuale pre-ammortamento per un massimo di12 mesi). Il finanziamento copre il 100% del progetto ammissibile, con un minimo di € 25.000 ed un massimo di € 750.000.

L’onere effettivo degli interessi a carico dell’impresa beneficiaria è pari alla media ponderata fra i due seguenti tassi:
- tasso di interesse pari a 0% per la parte di finanziamento avente provvista pubblica (70%);
- tasso di interesse pari all’Euribor 3 mesi mmp 365 + spread massimo del 4,75 % per la parte di finanziamento con provvista bancaria (30%).

Le domande possono essere presentate dalle ore 11:00 del 25 giugno alle ore 16:00 del 15 settembre 2020, esclusivamente attraverso modalità on line con firma digitale accedendo al sito del FondoEnergia 2020 seguendo le istruzioni riportate sulle Linee Guida.

Il Fondo concede un CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO, che copre le spese tecniche sostenute per la diagnosi energetica, e/o lo studio di fattibilità, e/o la preparazione del progetto di investimento.

Tale contributo, che potrà coprire l’intero importo delle suddette spese, sarà comunque concedibile nel limite massimo del 12,5% della quota pubblica di finanziamento ammesso (quindi pari al massimo di 8,75% del finanziamento complessivo ammesso).

Il Consorzio Esperienza Energia - CEE è a disposizione per offrire il miglior servizio di consulenza per supportare le Imprese nella presentazione della domanda di erogazione del finanziamento.

 

Richiedi un incontro informativo

Mettiti in contatto con noi, il nostro team
risponderà a tutte le tue domande in brevissimo tempo.