Orari: Lunedì-Venerdì: 8:30 – 17.30
Fine del mercato di tutela energia e gas: istruzioni per l’uso
  • Comunicazioni

Fine del mercato di tutela energia e gas: istruzioni per l’uso

La fine del mercato di tutela per i clienti domestici, ossia quello in cui le condizioni economiche e contrattuali sono stabilite trimestralmente dall’ARERA - Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente, più volte rimandata nel corso degli ultimi anni, determinerà il completamento del percorso di liberalizzazione del mercato energetico italiano, iniziato nel 1999 con il Decreto Bersani.

Per il gas naturale questo passaggio è già avvenuto, mentre per l’energia elettrica avverrà dal 1° Luglio.

Da Gennaio tutti i clienti domestici “non vulnerabili” che a fine 2023 si trovavano ancora nel servizio di tutela gas sono passati al mercato libero.

La modifica del fornitore di gas

Nei mesi precedenti hanno ricevuto una comunicazione da parte del proprio venditore in cui era evidenziata la possibilità di scegliere l’offerta di mercato libero più conveniente, in termini di spesa annua stimata, tra le offerte in corso di validità del venditore al momento della comunicazione.

Se il cliente non ha sottoscritto le condizioni di fornitura proposte dal venditore, né un diverso contratto di mercato libero con lo stesso o con altro venditore, il servizio continua ad essere erogato dallo stesso venditore alle condizioni economiche e contrattuali dell’offerta PLACET (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela) di gas naturale a prezzo variabile. Tali offerte sono state predisposte appositamente per accompagnare il cliente nella transizione dal mercato tutelato al mercato libero, per questo hanno prezzi determinati liberamente dal venditore ma con una struttura di prezzo chiara e condizioni contrattuali definite da ARERA.

Il cliente può comunque in ogni momento scegliere una diversa offerta nel mercato libero.

Per i clienti vulnerabili (tra cui rientrano coloro che versano in condizioni economicamente svantaggiate, disabili o in gravi condizioni di salute tale da richiedere l’utilizzo di apparecchiature medicali salvavita, o ancora gli over 75) invece è rimasto attivo il Servizio di Tutela della Vulnerabilità, le cui condizioni contrattuali ed economiche di fornitura continuano ad essere aggiornate dall’Arera.

La modifica del fornitore di energia elettrica

Per quanto riguarda l’energia elettrica, la fine del servizio di maggior tutela è prevista per il prossimo 30 Giugno. Chi è già passato al mercato libero, o lo farà nei prossimi mesi sottoscrivendo una delle tante offerte disponibili sul mercato, non sarà interessato da alcun cambiamento. Coloro che invece, entro quella data, non avranno ancora scelto un contratto del mercato libero e per l’energia elettrica sono ancora serviti dal Servizio Elettrico Nazionale, saranno assegnati automaticamente, senza alcuna interruzione della fornitura, al Servizio a Tutele Graduali (STG).

Il fornitore è stato selezionato dall’Arera tramite un’asta, per ciascuna delle 26 aree territoriali in cui è stata divisa l'Italia. Sulla base dell’esito dell’asta, verrà definito, nel mese di Giugno, il prezzo applicato, che sarà identico in tutta Italia, indipendentemente dal fornitore, e verranno applicate condizioni contrattuali simili a quelle delle offerte PLACET. Il trasferimento dei clienti interessati avverrà a partire dal 1° Luglio 2024 e il STG avrà una durata limitata a tre anni. Il venditore che fornisce il cliente nell’ambito della maggior tutela dovrà allegare ad almeno due bollette (tra settembre 2023 e marzo 2024) una specifica informativa a riguardo.

I fornitori risultati vincitori hanno offerto prezzi a sconto della quota fissa di commercializzazione, per un valore medio di circa 73€/anno. Sommando questo valore anche i mancati costi fissi stabiliti da Arera per il mercato di maggior tutela, risulta che i clienti provenienti dal mercato di tutela beneficeranno di uno sconto stimabile in circa 130 euro all’anno per tre anni; al termine di questo periodo il fornitore potrà proporre ai clienti del STG un’offerta del mercato libero.

Fino al 30 Giugno è possibile rientrare nel mercato di maggior tutela, e in ogni caso, è sempre possibile scegliere un contratto di fornitura nel mercato libero, sia per i clienti vulnerabili che per i non vulnerabili.

Come cambiare il contratto di fornitura?

Cambiare contratto è gratuito, non prevede la sostituzione del contatore né interruzioni di fornitura dell’energia elettrica e/o di gas.

Per scegliere un contratto è importante confrontare più offerte di diversi fornitori: per farlo è possibile utilizzare il Portale Offerte, sito gratuito e indipendente messo a disposizione da ARERA: https://www.ilportaleofferte.it/

Per confrontare le diverse offerte, oltre ad inserire alcune informazioni essenziali, come il Comune della fornitura e il consumo annuo, è necessario selezionare il tipo di tariffa (fisso o variabile):

  • le tariffe a prezzo fisso sono quelle in cui il prezzo della componente energia è noto in anticipo e rimane invariabile per la durata indicata nel contratto (generalmente 12 o 24 mesi)
  • le tariffe a prezzo variabile sono, invece, quelle in cui il prezzo della componente energia dipenderà dall’andamento dei prezzi sui mercati all’ingrosso, quindi possono essere confrontati soltanto i costi di commercializzazione fissa e variabile definiti dai diversi fornitori.

Se da un lato il prezzo fisso può tutelare dalle oscillazioni dei prezzi sui mercati in un contesto di enorme instabilità come quello attuale, generalmente comportano una spesa annua più alta rispetto alle offerte a prezzo variabile e, in caso di discesa dei prezzi, non consentono di beneficiare di un potenziale risparmio.

Soltanto valutando attentamente le proprie necessità e abitudini di consumo rispetto alle offerte disponibili, è possibile godere dei potenziali benefici che la concorrenza generata dal libero mercato dovrebbe garantire.

Condividi

Una consulenza per creare valore, con esperienza, passione, innovazione.

Un servizio completo per la gestione dell'approvvigionamento energetico delle imprese, una consulenza su misura per avere visione e previsione dei consumi, per aumentare l'efficienza energetica, per gestire rapporti diretti con gestori ed enti istituzionali.

Compila il form per richiedere un incontro senza alcun impegno